domenica 29 aprile 2012

Installare ZeroShell su Vmware: Parte 1

Zeroshell è uno distribuzione server linux tutta italiana creata da Fulvio Ricciardi che permette di fornire i principali servizi di rete ai propri client su una rete TCP/IP.
Come dice lo stesso nome per l'amministrazione non è necessario connettersi ad una shell ma è tutta configurabile tramite interfaccia web.
Vediamo come installarla su una macchina virtuale per poter testarne il funzionamento.
Sul sito è gia presente un immagine di vmware pronta per essere virtualizzata.
Macchina Virtuale VMWare1.0.beta1610 Settembre 2011ZeroShell-1.0.beta16-VMWARE.zip172MB
Se invece volete fare tutto da 0 ( anche per fare un po di pratica ) come ho fatto io dovete procurarvi la seguente immagine.
Immagine ISO Live CD1.0.beta1610 Settembre 2011ZeroShell-1.0.beta16.iso164MB
Apriamo Vmware e creiamo una nuova macchina virtuale.
Scegliamo un installazione personalizzata:
Come compatibilità dipende dalla versione di VmWare che abbiamo installato in ogni caso mettiamo l'ultima disponibile.
Ora ci chiederà l'immagine del sistema operativo e andiamo a selezionare l'immagine ISO live CD.
Nella successiva schermata ci viene chiesto di specificare il Sistema operativo,io ho selezionato other
ma possiamo anche selezionare linux con le varie versioni a 32 bit come ubuntu.
Ora diamo un nome e la posizione dei file della VM.
Proseguiamo con le opzioni selezionando
Numero di processori
Memoria ram: bastano 256 mb 
Tipo di rete (Impostate Bridged)
Lasciamo tutte le altre impostazioni di default e facciamo fine.
Avviamo la virtual machine e andiamo subito ad aggiungere alla configurazione il controller usb che ci servirà successivamente.
Quindi..tasto destro sulla vm e selezioniamo impostazioni,clicchiamo su aggiungi e infine aggiungiamo "Usb controller".
Ora la nostra virtual machine è pronta e nell'articolo successivo vi mostrerò come installare in modo permanente la distro senza dover avviare ogni volta il cd live.